Su di noi

  • Kaspar Howald
  • Claudia Daguati
  • Cristina Parotto
  • Mirjam Robustelli
  • Maura Tonolla
  • Kaspar Howald

    Kaspar Howald

    Direttore

    In qualità di direttore dell’Ente Turistico Valposchiavo mi riscopro motivatore, stimolatore, parafulmine, ambasciatore del marchio, padre spirituale, consulente aziendale, project manager, promotore della piazza economica, trend scout, etnografo, sognatore, raccontastorie e sempre più stupefatto ammiratore della Valposchiavo.

    Dopo aver studiato Filologia classica e Filosofia all'Università di Zurigo, mi sono trasferito a Roma dove ho lavorato presso l'Istituto Svizzero. In seguito ad un soggiorno professionale in Egitto su incarico di Pro Helvetia, sono rientrato a Roma dove ho diretto per tre anni il programma culturale del Goethe-Institut. Dal 2014 sono direttore dell’Ente Turistico Valposchiavo.

    La Valposchiavo per me vuol dire qualità di vita. Apprezzo i tragitti brevi e la semplice visione d’insieme della valle, che mi permette di rimanere in contatto con tutti gli attori che hanno a cuore lo sviluppo turistico della regione. Più di tutto, però, continua a meravigliarmi la qualità e la ricchezza della gastronomia locale. La premura con cui quasi ogni famiglia cura il proprio orticello dimostra l’importanza ricoperta qui dal buon cibo. Ma anche chi non possiede il pollice verde, non va a cercar funghi oppure non sa ne pescare ne cacciare può mettere in tavola alimenti genuini con facilità. È piacevole sapere da dove proviene il miele che spalmo sul mio pane a colazione, da quali mucche è stato munto il latte che bevono i miei bimbi e chi ha prodotto il vino con cui brindiamo la sera.

  • Claudia Daguati

    Claudia Daguati

    Collaboratrice 80%

    Fra le mie principali competenze rientrano diverse attività di marketing e PR, il product management, il sito internet, i social media e la gestione dell’archivio fotografico. Inoltre sono assistente alla direzione e responsabile per il concetto di qualità e la formazione dell’apprendista.

    Nel 2004 ho conseguito il diploma di Specialista del turismo dipl. SSS presso la Höhere Fachschule für Tourismus Graubünden a Samedan. Sono collaboratrice dell’Ente Turistico Valposchiavo dal 2005.

    La Valposchiavo è la mia terra, dove sono nata e dove ho le mie radici. Questa valle incastonata fra le alpi retiche come a voler collegare il nord e il sud dell’Europa, non smette mai di affascinarmi. Ogni giorno mi lascio stupire a nuovo dai miei concittadini per lo spirito innovativo e la lungimiranza. Caratteristiche queste che mi rendono orgogliosa e che tuttora come in passato permettono alla Valposchiavo di superare l'isolamento geografico, la mancanza di risorse, le ristrettezze economiche e le altre mille difficoltà di una valle periferica, territorio di una minoranza linguistica.

  • Cristina Parotto

    Cristina Parotto

    Collaboratrice 50%

    Fra le mie competenze principali figurano la Valposchiavo All Inclusive Guest Card, la gestione delle manifestazioni e il programma settimanale con il relativo prospetto Bundì Valposchiavo. Collaboro inoltre alla gestione del sito internet.

    Nel 2010 ho ottenuto la laurea specialistica in Lingue e Letterature moderne euroamericane presso l’Università degli Studi di Trento. Sono collaboratrice dell’Ente Turistico Valposchiavo dal settembre 2010.

    Della Valposchiavo apprezzo le mille sfaccettature e gli innumerevoli contrasti. Il Borgo di Poschiavo, specialmente durante l’estate, ricorda le cittadine italiane, pulsanti e piene di vita. Mentre a pochi passi regna il silenzio di una natura primordiale, dove amo immergermi per rigenerarmi dalla routine di tutti i giorni. Almeno una volta all’anno mi prendo una giornata per me e partendo da Selva raggiungo il Passo da Cancian, per poi seguire il confine con l’italiana Valmalenco fino al Pass d’Ur. Lo sforzo fisico è appagato da una vista incredibile sul ghiacciaio del Pizzo Scalino. Da qui, passando diversi laghetti alpini, rientro a Selva. Col tempo è diventata la mia escursione preferita, perché in genere questi sentieri sono poco battuti. È qui che ritrovo la vera essenza della Valposchiavo.

  • Mirjam Robustelli

    Mirjam Robustelli

    Collaboratrice 40%

    Sono responsabile per tutto l’ambito contabile e amministrativo. Inoltre, sono addetta al sistema di prenotazione Deskline e quindi la persona di riferimento per gli alberghi.

    Mi sono diplomata quale Impiegata di commercio presso la Kaufmännische Berufsschule Zug. Lavoro presso l’Ente Turistico Valposchiavo dal luglio 2004

    Anche in cucina la Valposchiavo ha molto da offrire! Piatti che rappresentano la nostra vita in montagna, fatti con pochi ingredienti semplici ma ricchi di sapore. La mia specialità preferita sono i Pizzöcar ala pusc'ciavina. Fra l’altro, non tutti sanno che questi si contraddistinguono dalla versione valtellinese per l’aggiunta di verdure di stagione fra gli ingredienti. In passato, alle nostre latitudini la coltivazione del grano saraceno, ingrediente fondamentale dei pizzoccheri, era molto diffusa e ha contribuito a sfamare la popolazione per secoli. Negli ultimi anni si è riscoperta questa coltura di nicchia e qua e là in valle sono ricomparsi campi di saraceno. Se vi interessa vedere da vicino questa pianta a fiore visitate il campo di Luigi Giuliani a nord di Pagnoncini.

  • Maura Tonolla

    Maura Tonolla

    Collaboratrice 70%

    Sono la persona di riferimento per tutto quanto concerne gli appartamenti e le case di vacanza e addetta al progetto 100% Valposchiavo. Fra i miei compiti rientrano pure la gestione della mappa interattiva, la realizzazione della cartina d’immagine e l’aggiornamento del sito internet.

    Ho conseguito il diploma federale di Specialista del turismo presso la Höhere Fachschule für Tourismus Graubünden a Samedan. Dal marzo 2012 lavoro presso l’Ente Turistico Valposchiavo.

    Sono cresciuta in Mesolcina, altra valle grigionese di lingua italiana, e a casa ho sempre parlato dialetto. Sin dal mio arrivo in Valposchiavo mi sono divertita a scoprire similitudini e differenze fra il pusc’ciavin e il dialetto mesolcinese. Fra le mie parole poschiavine preferite ci sono manfriguli e cocula. La sola pronuncia di questi vocaboli mi mette allegria. Ma sapete cosa significano? Manfriguli è un piatto semplice della tradizione, preparato fra l’altro con farina di grano saraceno e consumato spesso a cena. Mentre una cocula è nient’altro che una pigna di conifera.

Rimani in contatto con la Valposchiavo!

Valposchiavo Turismo

CH-7742 Poschiavo

T +41 81 844 05 71

E info@valposchiavo.ch

facebook white  twitter white  google plus white  youtube white

logo unesco de